Associazione L.A.M. c. & c.

Spazio Libero
Tipo carattere

Associazione "L.A.M. c. & c.".

RASSEGNA STAMPA

Dal 23 al 27 giugno i negozi accetteranno anche le lire San Gavino, collezionisti in piazza per rivitalizzare il centro storico.

 

Una mostra per valorizza­re le attività produttive sangavincsi e per permet­tere l'incontro degli esposi­tori di collezionismo, di fi­latelia, e di numismatica di tutta la Sardegna. E que­sto quanto ha organizzato la neonata associazione «L.A.M.» in apertura del­l'estate sangavinese dal 23 al 27 giugno. Un ricco pro­gramma per una manife­stazione che intende rivi­talizzare il centro storico, le attività tipiche del paese con il tentativo di riporta­re la gente a riscoprire in particolare tutta via Roma, le piazze Risorgimento, Cesare Battisti e le strade i adiacenti. «Abbiamo chia­mato questo evento «Per una lira», spiega Maria Chiara Matzeu, che ha fon­dato l'associazione insie­me a Luigi Sitzia e Aldo Casula: «Nei negozi ade­renti sarà possibile pagare anche con le vecchie lire per tutte le cinque giorna­te. Ci saranno espositori delle attività produttive e hobbistiche di San Gavino e da diverse parti della Sardegna». L'esposizione comincerà il 23 e proseguirà il 24 dal­le 20 fino a mezzanotte con l'ausilio di bancarelle ed eventuali gazebo. Inol­tre sarà prolungato l'ora­rio d'apertura dei negozi aderenti sempre fino alle 24. U 25 dalle 19 fino al­l'una di notte sarà aperta la prima mostra di scam­bio regionale del collezionismo di filatelia e numi­smatica. L'inaugurazione sarà alle 20.45. Dalle 21 alle 24 annullo filatelico sulla prima mostra. Sabato 26 l'esposizione aprirà anche al mattino dalle 10.30 alle 13 mentre la sera si potrà visitare dal­le 19 all'una di notte. Infi­ne la conclusione domeni­ca 27 dalle 9 alle 13 con i negozi che saranno liberi di aprire le proprie attività. «Chiunque può partecipa­re», rimarca Maria Chiara Matzeu, «anche i bambini guidati dagli adulti. Si possono esporre e scambiare oggetti di qualsiasi genere. Si potranno ammirare og­getti familiari, sportivi, musicali, hobbistici».

Gigi Pittau (da "L'Unione Sarda").

 

San Gavino E' nata l'associazione 'LAM': la passione per il collezionismo.

Dal 23 al 27 Giugno la manifestazione 'Per una lira'.

Sono tre sangavinesi doe i fon­datori della LAM, associazio­ne culturale che si è già messa in molo per ravvivare l'estate dei sangavinesi, e non solo. Nata per condivisione della stessa passione, quella del col­lezionismo, dei signori Gigi Sitzia o Aldo Casula, il duo si è ingentilito con la presenza di Maria Chiara Matzeu, che porta la sua ben nota e stimala esperienza sia di polìtica e di associazionismo. - Come è nata l'associazio­ne? - L'idea di base -dice il presi­dente Casula- è di fare qualco­sa per rivitalizzare la cittadina. Io e Gigi da tempo coltiviamo la passione per la numismati­ca, siamo in contatto con per­sone ed associazioni, ci piace fare scambi, acquistare, con­frontarci. Ci siamo costituiti a fine marzo per lare le cose in regola e presentarci in maniera corretta a chi vorrà e potrà dar­ci una mano, - Il vostro filo conduttore è il collezionismo. Sì -risponde M. Chiara Matzeu- si tratta di un settore molto vasto che include l'hob­bistica nelle sue varie forme. Si spazia dalle immaginette a bambole, fumetti, giornali, li­bri, bottoni, etichette di frutta, ricami, abiti, borsette, accessori personali, oggettistica, auto, attrezzi. Insomma una passione per curiosi. - Cosa bolle in pentola per la fine di giugno? - Dopo la mostra di imma­ginette che è andata molto bene, dice Gigi Sitzia, è nata l'idea di fare qualcosa per in­curiosire e far uscire di casa i sangavinesi. Abbiamo chiesto la collaborazione di tutte le associazioni che operano nel so­ciale, dalle quali abbiamo avuto ottimi riscontri, compresi i comitati patronali. Il Comune ci ha dato la disponibilità del­la logistica, anche se dovremo autofinanziarci totalmente. I commercianti ci aiuteranno te­nendo aperte le attività per le cinque giornate fino all'una di notte: i primi due giorni ci sarà l'"Esposizione delle attività produttive e hobbistiche san­gavinesi", gli ultimi tre giorni saranno dedicati alla "Mostra mercato di collezionismo re­gionale". Durante la cinque giorni sarà possibile pagare con le vecchie lire: i commer­cianti inoltre abbelliranno le vetrine sul tema del collezio­nismo. L'idea è di fare una biennale di richiamo con nomi nazionali ed internazionali. - Maria Chiara Matzeu, 58 anni, è direttore della sede di Guspini di Poste italiane; Aldo Casula, 70 anni, è insegnante elementare in pen­sione; Luigi Sitzia, 58 anni, è libero professionista-pensionando. Chi ve lo fa fare? - Lo si fa perché c'è qualco­sa dentro che ti spinge a fare qualcosa per te e per gli altri. Se si perde l'associazionismo si perde lo spirito di comunità, di crescita. Le serrande vuote poi fanno paura, dobbiamo provare a risollevare le sorti del paese. Per questo saranno aperti dei locali sfitti della via Roma; la cittadina sarà, ani­mata dai giardinetti di piazza Risorgimento fino alla vecchia stazione. Oltre 120 commercianti han­no già aderito; i collezionisti da tutta la Sardegna saran­no almeno una cinquantina. Per adesioni ed informazio­ni è possibile chiamare il 347/8823516.

M. Elena Addari (da "Il Provinciale" n. 10 – 15 maggio 2010).