Un Natale di novant'anni fa (1a parte)

Arrogus de storia
Tipo carattere

"Un Natale di novant'anni fa" di don Giovanni Giacu (prima parte).

L'Archivio Comunale di San Gavino, ci ha riservato un'altra bellissima sorpresa. Il ritrovamento di alcuni scritti inerenti il vecchio campanile, datati 1909. Utilizzando questi scritti cerchiamo di capire il succedersi degli eventi accaduti circa 90 anni fa.

Il campanile riversa (stando alla documentazione) in condizioni precarie, ed allora si pensa a come intervenire per evitare che la situazione degeneri.
Noi sospettiamo (salvo smentita documentaria) che prima del mese di luglio, periodo alla quale appartiene la prima lettera, il Parroco Cabitza don Raffaele abbia avuto modo di esporre al Sindaco Giuseppe Sassu la situazione in cui versa il campanile. Questi, per poter intervenire invia una missiva al Parroco, affinchè lo renda edotto sulla situazione finanziaria della parrocchia.

2 luglio 1909.
Lettera del Sindaco al Parroco Raffaele Cabitza: "L'amministrazione di San Gavino desidera conoscere la situazione finanziaria della parrocchia, perché, ove essa non abbia mezzi sufficienti, si procederà alla riparazione del campanile a spese del comune. Pregola pertanto di inviarmi copia del bilancio, ed all'uopo le spedisco un modello di bilancio, con ossequio. Il Sindaco: Giuseppe Sassu".

La lettera evidenzia che il campanile abbisogna di riparazioni, però non specifica la natura dell'intervento. Il Sindaco chiede ad un ingegnere di Cagliari il suo prezioso contributo tecnico, affinchè stabilisca con una perizia le condizioni in cui versa realmente il campanile, e la natura dell'intervento per poter sanare eventuali danni presenti nella struttura. Questo lo ipotizziamo per il fatto .che il 2 agosto 1909 l'ingegnere Riccardo Simonetti scrive al Sindaco informandolo che accetta un non precisato incarico. Incarico che noi sospettiamo riguardi la stesura del progetto di riparazione del campanile.

2 agosto 1909.
Lettera dell'Ingegnere Riccardo Simonetti al Sindaco: "Illustrissimo Sig. Sindaco di San Gavino Monreale.
Ringrazio la S. V. della comunicazione fattami con lettera N. 744 del 29 pp. Luglio e delle cortesi espressioni a mio riguardo. Accetto ben volentieri l'incarico che, codesto Onorevole Consiglio Comunale, è piaciuto affidarmi, e non appena la S. V. si degnerà comunicarmi essen stata quella deliberazione resa esecutiva, ossia la copia di essa con il visto dell'autorità lunaria sarà mia cura provveder subito in merito. In attesa intanto dì siffatta comunicazione con ossequio La riverisco...".

L'ingegnere Simonetti, in questa sua missiva accenna ad una seduta del Consiglio Comunale, dove si sarebbe deliberato di affidargli un qualche incarico non meglio precisato. La seduta del Consiglio Comunale che formalizzerà uno specifico incarico al Simonetti, avverrà il giorno 13 ottobre 1909.

18 settembre 1909.
Seduta della Giunta Municipale: "Dietro proposta del Presidente ad unanimità di voti si delibera: di convocare il Consiglio Comunale in sessione ordinaria pel giorno 26 corrente onde discutere i seguenti oggetti: ... 3° Riparazione al Campanile".

La seduta del Consiglio Comunale, per cause che non conosciamo, non verrà convocata il giorno 26 settembre, ma il 13 ottobre. In questa seduta viene formalizzato l'incarico all'ingegnere Simonetti.

13 ottobre 1909.
Seduta del Consiglio Comunale: "In continuazione di seduta presenti gli stessi. Il Presidente ricorda come il Consiglio in seduta del 29 settembre del 1907 deliberava di porre uno steccato intorno al campanile della Parrocchia che minaccia rovina in attesa della visita di un ingegnere per gli ulteriori provvedimenti. Che in vista del grave pericolo che ne deriva per i passanti pel continuo sgretolamento il consiglio stanziava un primo fondo di lire mille in bilancio per potere procedere alla riparazione e si dimostrava all'autorità superiore l'obbligatorietà della spesa pel Comune per non avere la parrocchia fondi per ripararlo.
Invita pertanto in Consiglio a procedere alla nomina di un ingegnere per la compilazione del progetto occorrente per l'esecuzione dei lavori di restauro. Il Consiglio udite le ragioni esposte dal Presidente ad unanimità di voti Delibera: di nominare l'Ingegnere Riccardo Simonetti per la compilazione di un progetto per la riparazione del campanile".

Giovanni Giacu.

 

(da "Il Provinciale oggi", n. 21 del 1° Dicembre 1998)