Il castello nella contrada di Monreale"Il castello nella contrada di Monreale" di Antonio Casti  - Maura Editrice, 2015.

L'ultimo libro di Antonio Casti - uscito a giugno del 2015 - stampato da Maura Editrice e con la prefazione dì Massimo Rassu, è composto da 87 pagine divise in tre capitoli: il primo capitolo "la contrada di Monreale", il secondo capitolo "il castello", il terzo capitolo "sotto i catalano aragonesi".

Leggi tutto: Il castello nella contrada di Monreale

"Sa musca macedda in bidda. Su sciuscìu de su 1652-'56." di Antonio Casti - Maura Editrice, 2013.

Antonio Casti, insegnante in pen­sione, è uno dei più interessanti e rappresentativi storici locali e continua a mantenere fede al suo prezioso impegno di studioso con la pub­blicazione del volume "Sa musca macedda in bidda".

Leggi tutto: Sa musca macedda in bidda

Note conclusive a “Insediamenti della curatoria di Bonorzuli in relazione al castello di Monreale: il caso di San Gavino Monreale (VS) – tesi di laurea di Serra Alberto.

Insediamenti della curatorìa di Bonorzuli in relazione al castello di Monreale: il caso di San Gavino Monreale (VS) - è un lavoro che ha dato un esito preciso, ovvero quello che allo stato attuale della ricerca non esistono risposte a questo determinato quesito. Si è giunti a questo attraverso un percorso di quattro capitoli, ognuno con una specifica tematica.

Leggi tutto: Insediamenti della curatorìa di Bonorzuli

I Mara e Gian Paolo Marat. Da "Memorie del Passato" - Appunti di Storia Diocesana di Mons. Severino Tomasi.

Fra le varie traduzioni dell'elogio latino scolpito sulla tomba del rettore Mara di Guspini le migliori sono state quelle dei due seminaristi Serùis Francesco e Melis Giuseppe, e quella che pubblichiamo, dell'alunno Pier Giorgio Solinas del Ginnasio Vescovile di San Gavino:

Leggi tutto: Le origini sarde di Jean-Paul Marat

"Un Natale di novant'anni fa" di don Giovanni Giacu (prima parte).

L'Archivio Comunale di San Gavino, ci ha riservato un'altra bellissima sorpresa. Il ritrovamento di alcuni scritti inerenti il vecchio campanile, datati 1909. Utilizzando questi scritti cerchiamo di capire il succedersi degli eventi accaduti circa 90 anni fa.

Leggi tutto: Un Natale di novant'anni fa (1a parte)

"Un Natale di novant'anni fa" di don Giovanni Giacu (terza parte).

"In vista di questo, e per evitare fastidi che ci sì potrebbero procurare dal popolo, non sempre retta nei suoi giudizi, né sempre delicato nel presentare i suoi lamenti, io san di parere, che convenga meglio ad entrambi di provocare al riguardo una perizia ufficiale dalla prefettura.
Essa così darebbe i suoi ordini, cui nessuno potrebbe sottrarsi, e noi ci conserveremo sempre scevri di ogni
responsabilità dinanzi al nostro popolo.

Leggi tutto: Un Natale di novant'anni fa (3a parte)